Mercoledì: la seconda stagione è bloccata

Aggiornamento 11/09/2023: nuove indiscrezioni su Mercoledì 2: trailer e data di uscita

Negli ultimi tempi Netflix sta realizzando diverse strategie per aumentare i suoi abbonati (come il costo abbassato grazie alle pubblicità), tuttavia il celebre colosso dello streaming sta subendo diverse difficoltà con la realizzazione di un suo prossimo prodotto e si sta parlando della seconda stagione diMercoledì“.

Perché la seconda stagione di Mercoledì è bloccata

Mercoledì è stata una delle serie televisive di maggior successo degli ultimi anni, totalizzando dei numeri di ascolto da record. Non c’è da stupirsi quindi che Netflix abbia messo immediatamente in cantiere la realizzazione della seconda stagione, la quale tuttavia è al momento in fase di stop. Recentemente ad Hollywood è in vigore lo sciopero degli sceneggiatori, i quali protestano a causa dello sfruttamento aumentato proprio con il successo dello streaming da quando è iniziata la pandemia. Per questo motivo la seconda stagione di “Mercoledì”, la quale stava proprio nella fase della stesura della sceneggiatura, è stata al momento bloccata. I lavori non riprenderanno finché lo sciopero non sarà finito.

Quando uscirà la seconda stagione di Mercoledì

Al momento i dettagli sulla trama sono stati tenuti segreti e l’unico elemento che è stato rivelato è il fatto che nella serie ci sarà un nuovo membro della famiglia Addams, ma non è stato ancora svelato chi. Inoltre non è chiaro se il regista Tim Burton tornerà a dirigere degli episodi come nella prima stagione, ma è sicuro che Jenna Ortega, la quale tornerà nei panni di Mercoledì, sarà produttrice esecutiva. Per il momento nel cast sono stati confermati Emma Myers, Hunter Doohan e Joy Sunday, i quali riprenderanno i ruoli di Enid, Tyler e Bianca. Non sapendo ancora quando riprenderanno i lavori per la sceneggiatura della seconda stagione, al momento Netflix non ha rilasciato alcuna notizia riguardante la data di uscita. Quest’ultima dovrebbe essere mantenuta per il 2024, ma si pensa che i ritardi possano rimandare la serie al 2025.

Impostazioni privacy