Colesterolo alto: tutta la frutta e gli alimenti da evitare

La presenza di colesterolo nel sangue può essere molto rischiosa e dunque, per salvaguardare la propria salute, è fondamentale prestare attenzione a ciò che si mangia. In caso di colesterolo alto infatti, ci sono alcuni cibi da evitare, come altri che aiutano ad abbassarlo. Di seguito, ecco dunque quali cibi evitare in caso di colesterolo alto e quali invece aiutano ad abbassarlo.

Che cos’è il colesterolo?

Prima di passare ai consigli, è bene però sapere di che cosa si parla. Si sente molto spesso parlare di colesterolo, ma cos’è? Il colesterolo è una molecola organica appartenente alla classe dei lipidi, dunque un grasso ed è fondamentale per il corretto funzionamento di alcune funzioni fondamentali dell’organismo, come il processo di digestione o la costruzione della parete delle cellule. ne soffre il 35% degli italiani e si tratta di un eccesso di grassi nel sanguecolesterolo LDL – che può portare a danni enormi ed alla cosiddetta Aterosclerosi, ovvero la formazione di placche nelle arterie. Il colesterolo può infatti essere sia buono che cattivo e viene distinto tra colesterolo HDL (High Density Lipoprotein) e colesterolo LDL (Low Density Lipoprotein). Il colesterolo totale è dato dalla somma di HDL e LDL e, chiaramente, il problema sorge nel momento in cui la percentuale di colesterolo LDL è più alta di quello HDL. A giocare un ruolo decisivo nel controllo dei livelli di colesterolo plasmatico è dunque l’alimentazione, la dieta, che integrata con l’attività sportiva, può aiutare a combattere il colesterolo alto.

Frutta da evitare se si ha il colesterolo alto

Nel caso di colesterolo alto, ci sono diversi i tipi di frutta da evitare, soprattutto quelli con un elevato contenuto di carboidrati, zuccheri semplici e fruttosio e che quindi porterebbero ad un aumento del tasso glicemico nel corpo. Ecco la frutta da evitare se si ha il colesterolo alto:

  • Mele
  • Pere
  • Ciliegie
  • Uva
  • Datteri
  • Fichi secchi

Chiaramente non è vietato mangiare questa frutta, nulla lo è ma, nel caso di colesterolo LDL – dunque per chiunque abbia un eccesso di grassi nel sangue – è vivamente consigliato mangiarla con moderazione. In ogni caso, la prima cosa da fare è certamente quella di consultare un medico, nutrizionista o dietologo per ricevere dei consigli fatti su misura per la propria persona, visto che ogni organismo ha necessità specifiche.

Altri cibi da evitare con il colesterolo alto

Oltre alla frutta, sono molti altri i cibi da evitare nel caso si abbiano problemi di colesterolo alto, alimenti pieni di grassi saturi e che, come si suol dire, “fanno ingrassare”. Ecco una lista di altri cibi da evitare per il colesterolo:

  • Carni rosse, insaccati, frattaglie: vitello, manzo, cavallo, salame, salsiccia, wurstel, trippa, cervello, fegato
  • Formaggi stagionati e latticini grassi: burro, strutto, lardo, parmigiano, pecorino, gorgonzola, provola, scamorza
  • Fritti
  • Dolci e prodotti industriali: merendine confezionate, biscotti, crackers, fette biscottate
  • Bevande zuccherate: succhi di frutta confezionati, energy drink, bibite gassate

Alimenti che abbassano il colesterolo

Nonostante l’attenzione che va necessariamente dedicata alla propria alimentazione ed ai cibi che si ingeriscono e dopo aver visto quali sono quelli che sarebbe meglio eliminare o gestire con estrema attenzione all’interno della propria dieta, vi sono ovviamente anche degli alimenti che aiutano ad abbassare il colesterolo LDL. Di seguito, andiamo dunque a vedere quali alimenti aiutano ad abbassare il colesterolo.

  • Verdure e legumi: soprattutto bieta, spinaci, lattuga e zucca
  • Frutta e frutta secca: Limone, kiwi, mirtilli, pompelmo, albicocche, arance, noci
  • Cereali integrali: pasta, pane e riso con farine integrali e non raffinate
  • Carni magre: Petto di pollo e tacchino
  • Pesce azzurro: Merluzzo, salmone, sgombro, acciughe
  • Latte scremato e latticini freschi: ricotta, fiocchi di latte, primo sale, yogurt magri
  • Uova
  • Olio d’oliva o olio di semi di lino

 

Impostazioni privacy