Allergia alle arachidi: nuovo cerotto per i bambini

Un “cerotto di arachidi” ha mostrato risultati promettenti in uno studio clinico su bambini con allergie alle arachidi. È quanto riferisce il The New England Journal of Medicine.

Le allergie sono molto diffuse e si cerca perciò di limitarne le manifestazioni, dalle più innocue, come le guance rosse, alle più pericolose. Lo studio illustrato di seguito procede in questa direzione.

Allergia alle arachidi: nuovo cerotto per i bambini

I ricercatori della società biofarmaceutica francese DBV Technologies e altre istituzioni da tutto il mondo hanno condotto uno studio randomizzato del cerotto Viaskin Peanut in bambini di età compresa tra 1 e 3 anni a cui era stata diagnosticata un’allergia alle arachidi. Un resoconto di quanto ottenuto dalla ricerca è stato riferito nel The New England Journal of Medicine.

Lo studio ha coinvolto 362 bambini di otto paesi; 244 sono stati assegnati in modo casuale a ricevere il cerotto Viaskin e 118 hanno ricevuto un cerotto placebo. Hanno indossato i cerotti tra le scapole ogni giorno per un anno prima di sottoporsi allo screening.

Il cerotto in questione, il Viaskin Peanut, contiene 250 microgrammi di proteine di arachidi, l’equivalente di circa 1/1000 di una nocciolina.

Dopo 12 mesi, due terzi dei bambini che hanno utilizzato il cerotto Viaskin e un terzo del gruppo placebo hanno raggiunto l’endpoint primario dello studio. I bambini con un’allergia meno forte potrebbero tollerare l’equivalente di una proteina di arachidi consumando tre o quattro noccioline. Mentre i bambini più sensibili potrebbero tollerare l’equivalente di una nocciolina.

Cerotto alle arachidi: primi passi promettenti ma non è ancora pronto

Tuttavia, il cerotto non è ancora pronto per essere commercializzato. Infatti, quasi tutti i giovani partecipanti allo studio hanno manifestato diversi effetti avversi. I più comuni sono stati reazioni cutanee nelle zone di applicazione del cerotto, come arrossamento, prurito e gonfiore. Effetti più gravi sono stati riportati in 21 bambini che hanno utilizzato il cerotto Viaskin e tre bambini del gruppo placebo.

Inoltre, gli stessi ricercatori osservano che il loro studio ha diversi limiti, incluso il fatto che i bambini con una storia di gravi reazioni allergiche sono stati esclusi per motivi di sicurezza e che c’era una mancanza di diversità razziale tra i partecipanti.

Impostazioni privacy