Riscaldamento globale: miliardi di persone fuori dalla “nicchia climatica”

Gli scienziati avvertono: il pianeta è sulla buona strada per superare 2.7 gradi celsius di riscaldamento globale con conseguenti fenomeni estremi, miliardi di persone saranno spinte fuori dalla “nicchia climatica” in cui hanno vissuto per millenni.

Riscaldamento globale: miliardi di persone fuori dalla “nicchia climatica”

Un recente studio inglese ha stimato che il riscaldamento globale allontanerà miliardi di persone dalla “nicchia climatica” in cui l’umanità è prosperata per millenni, esponendo la popolazione mondiale a temperature senza precedenti e condizioni meteorologiche estreme.

Il pianeta è sulla buona strada per superare 2.7 gradi celsius di riscaldamento globale, ciò significherebbe che entro il 2030 almeno 2 miliardi di persone sperimenteranno temperature medie annuali superiori a 29°C, una condizione climatica in cui pochissime comunità hanno vissuto in passato.

Ciò potrebbe spingere circa la metà di queste persone ad abbandonare i loro paesi natali per spostarsi in luoghi più freddi. Con conseguenze senza precedenti anche sul fronte della migrazione.

Nei paesi intensamente popolati e climi già caldi, la maggior parte delle persone sarà spinta fuori dalla “nicchia climatica umana”, con India e Nigeria che dovranno affrontare i peggiori cambiamenti. L’India sta già soffrendo di ondate di caldo estremo e uno studio recente ha rilevato che più di un terzo dei decessi correlati al caldo in estate dal 1991 al 2018 sono stati conseguenza diretta del riscaldamento globale causato dall’uomo.

Il professor Tim Lenton dell’Università di Exeter, nel Regno Unito, che ha guidato la ricerca, ha dichiarato: “I costi del riscaldamento globale sono spesso espressi in termini finanziari, ma il nostro studio evidenzia il fenomenale costo umano del fallimento nell’affrontare l’emergenza climatica.

La necessità di restare sotto i 1,5°C di riscaldamento globale

Tuttavia, gli scienziati fanno sapere che un’azione urgente per diminuire le emissioni di carbonio e mantenere l’aumento della temperatura globale sotto i 1,5°C ridurrebbe dell’80% il numero di persone spinte fuori dalla nicchia climatica. Si passerebbe da 2 miliardi a “soli” 400 milioni.

Per quanto riguarda cosa noi singoli cittadini possiamo fare per contribuire al contrasto del riscaldamento globale, la chiave sta in scelte di vita più consapevoli e abitudini a basso impatto ambientale. Si resterà stupiti di quante cose possiamo fare per dare il nostro contributo. Ad esempio, in pochi sanno che anche la scelta del miglior isolante termico per pareti interne può contribuire a ridurre la nostra impronta di carbonio.

Impostazioni privacy