Meta: intelligenza artificiale con processori fatti in casa

Mark Zuckerberg e il suo Metaverso non intendono stare a guardare i progressi dell’intelligenza artificiale senza intervenire con il proprio contributo. Ed è in questo contesto che Meta ha svelato un progetto ambizioso per la costruzione di quella che hanno definito “la prossima generazione della nostra infrastruttura AI”.

L’idea del colosso di Mark Zuckerberg riguarda la realizzazione di chip custom per la gestione dell’intelligenza artificiale. Queste unità di elaborazione ottimizzate per l’AI rientrano nella seconda fase di un progetto di ricerca finalizzato alla realizzazione di un supercomputer con 16.000 GPU NVIDIA.

Vediamo in che modo Meta intende contribuire a rivoluzionare il settore dei chip, che potrebbero affiancarsi ad altri prodotti top di gamma come i processori Qualcomm Snapdragon.

Meta: intelligenza artificiale con processori fatti in casa

Il VP & Head of Infrastructure di Meta Santosh Janardhan ha parlato dell’ambizioso progetto in questi termini:

Questi sforzi, e altri progetti ancora in corso ci consentiranno di sviluppare modelli di intelligenza artificiale più grandi e sofisticati e quindi implementarli in modo efficiente su larga scala. L’intelligenza artificiale è già al centro dei nostri prodotti, consentendo una migliore personalizzazione, prodotti più sicuri ed equi ed esperienze più ricche, aiutando al contempo le aziende a raggiungere il pubblico a cui tengono di più

Il primo chip custom ottimizzato per l’intelligenza artificiale realizzato da Meta si chiama MTIA (Meta Training and Inference Accelerator). A proposito di MTIA Janardhan spiega:

MTIA offre maggiore potenza di calcolo ed efficienza rispetto alle CPU ed è personalizzato per i nostri carichi di lavoro interni. Installando sia i chip MTIA che le GPU, offriremo prestazioni migliori, latenza ridotta e maggiore efficienza per ogni carico di lavoro

Meta ha inoltre parlato di un nuovo ASIC chiamato MSVP (Meta Scalable Video Processor), che faciliterà la transcodifica dei video.

E ancora, restando nell’ambito dell’intelligenza artificiale, Meta sta lavorando anche a Research SuperCluster (RSC) AI Supercomputer. A proposito di questo progetto, Meta riferisce:

Crediamo sia uno dei supercomputer AI più veloci al mondo, è stato costruito per addestrare la prossima generazione di grandi modelli AI per alimentare nuovi strumenti di realtà aumentata, sistemi di comprensione dei contenuti, tecnologia di traduzione in tempo reale e altro ancora.

Impostazioni privacy