Macchie cutanee sulle braccia: tipologie e cause

Le macchie della pelle sono più propriamente definite discromie e si tratta di irregolarità riscontrabili nella colorazione della cute. Le macchie in questione possono comparire su molte zone del corpo, e a seconda del tipo di discromia è più probabile che compaiano in un posto piuttosto che in un altro. Vediamo dunque quali sono le tipologie di macchie cutanee e da cosa possono dipendere.

Cosa sono le discromie

Le macchie cutanee – anche chiamate discromie – sono irregolarità nella colorazione della pelle. In molti casi queste macchie possono causare disagio per le persone che le manifestano, non perché causino fastidi ma perché accade spesso che compaiano in parti del corpo che difficilmente si possono nascondere: come il volto, le braccia e le mani.

Queste macchie possono presentarsi in forme e dimensioni differenti, e in genere presentano una tonalitù più scura rispetto alla colorazione della cute. Il colore più scuro deriva dall’aumento della tirosinasi, ovvero un enzima in grado di regolare il numero dei melanociti. I melanociti sono le cellule che producono la melanina, responsabile della colorazione della cute.

Tipologie di macchie cutanee: le più comuni

Vediamo quali sono le tipologie più comuni di macchie cutanee.

La prima tipologia che affrontiamo è quella delle macchie pigmentarie. Fanno parte di questa tipologia anche le macchie senili, anche dette macchie dell’età. In questi casi si tratta di macchie piccole e dal colore più o meno scuro. La causa principale delle macchie pigmentarie è l’esposizione al sole, di conseguenza queste discromie riguardano parti del corpo maggiormente esposte al sole, come il volto, le mani e le braccia.

Per la prevenzione di queste macchie cutanee è fondamentale applicare quotidianamente la protezione solare: non dimentichiamo mai che i raggi del sole solo nocivi e che la classica abbronzatura è tutt’altro che desiderabile. Proteggendo adeguatamente la nostra pelle evitiamo non solo il rischio di ustioni ma anche di conseguenze sul lungo periodo come le macchie cutanee. Questa raccomandazione vale ancor di più con l’approcciarsi della stagione estiva.

Un altro tipo di discromia è definita Melasma (o Cloasma): le macchie cutanee in questo caso sono di colore scuro e di forma irregolare, compaiono generalmente sul viso o sulle braccia. Questa tipologia di macchia cutanea è anche detta maschera gravidica, poiché colpisce il 90% delle donne in gravidanza. Può anche essere conseguenza di influenze ormonali o essere causate da pillole contraccettive.

Infine, tra le macchie cutanee più comuni annoveriamo anche l’iperpigmentazione post-infiammatoria. In questo caso le discromie appaiono quando una lesione cutanea è guarita, accade quindi che resti una macchia di un colore diverso da quello della cute. Questo tipo di discromia può essere causata anche da procedure cosmetiche generalmente attuate per il trattamento dell’acne.

Cause delle discromie della pelle

Stando alle tipologie di discromie cutanee più comuni, ne deriva che tra le principali cause delle macchie della pelle troviamo:

  • Esposizione al sole
  • Fattori genetici
  • Fattori ormonali
  • Infezioni della pelle
  • Prodotti chimici troppo aggressivi o a cui si è allergici
  • Utilizzo delle lampade UV

In tutti questi casi, la pelle reagisce con una sovrapproduzione di melanina che altera la colorazione cutanea.

Prevenire e curare le macchie della pelle

Prevenire le discromie cutanee è possibile in determinati casi, soprattutto per quanto riguarda le macchie derivanti da una prolungata esposizione ai raggi solari. Per questo si consiglia di applicare la protezione solare durante tutto l’anno, non soltanto d’estate.

La cute degli esseri umani può essere soggetta ad “imperfezioni” cutanee, ma il più delle volte non c’è da preoccuparsi poiché si tratta di manifestazioni innocue. In ogni caso, però, è sempre bene rivolgersi ad uno specialista come un dermatologo per togliere ogni dubbio.

In particolare, quando si sospetta che le discromie siano il risultato di una reazione allergica ad un prodotto cosmetico o ad un farmaco, è il caso di consultare un medico.

Gli specialisti a cui rivolgersi per le macchie cutanee sono dottori in dermatologia, medicina estetica, chirurgia vascolare e chirurgia generale.

Impostazioni privacy