Come vestire un neonato in base alla temperatura: consigli per ogni stagione

Vestire adeguatamente un neonato a seconda delle variazioni di temperatura è molto importante per la sua salute e il suo benessere. I bebè, infatti, non sono ancora in grado di regolare autonomamente la loro temperatura corporea e dipendono interamente dagli indumenti che vengono loro forniti.

A seconda della stagione è dunque necessario dotarsi di abbigliamento specifico: leggero e traspirante in estate, caldo e isolante in inverno. Le esigenze di neonati e bambini molto piccoli sono particolari e servono indumenti adatti, realizzati con i tessuti e i criteri adeguati.

Per questo si consiglia di rifornirsi presso portali specializzati, che offrono capi di abbigliamento selezionati appositamente per i più piccoli, valorizzando le caratteristiche del tessuto e il design. Siti  come www.idealbimbo.it, ad esempio, presentano una vasta gamma di articoli per le diverse stagioni. Tutto ciò che serve per vestire il proprio neonato rispettando le esigenze dettate dalle variazioni di temperatura esterne ed interne.

 

Come vestire un neonato in base alla temperatura: i consigli universali

Vestire correttamente un neonato in base alla temperatura è fondamentale, ma non scontato. I bebè non riescono ancora a regolare autonomamente la propria temperatura e hanno bisogno di un abbigliamento adeguato. Ecco alcuni suggerimenti “universali”:

  1. Sotto i 25° è meglio indossare un pigiama a maniche lunghe oppure una tuta a maniche lunghe e pantaloni, oltre a un cappellino. I neonati provano più freddo rispetto agli adulti perché hanno una superficie corporea proporzionalmente maggiore e non possono regolare autonomamente la temperatura.
  2. Tra i 25° e i 30° basta un pigiama a maniche corte o una tuta con maniche corte, unita a un bozzolo morbido. Se fa caldo, meglio evitare maglioni o calzini spessi.
  3. Sopra i 30° andranno bene soltanto pantaloncini corti e una magliettina a maniche corte o senza maniche. Rimuovere tutti gli indumenti spessi o pesanti.
  4. In generale è meglio vestire il neonato a “strati”, in modo da poter aggiungere o togliere un indumento facilmente in base alle esigenze e alle variazioni di temperatura dell’ambiente. Sia in inverno che in estate la testa del neonato va coperta, quindi meglio lasciare sempre il cappellino. I piedi invece vanno tenuti al caldo, anche in estate, utilizzando calzini di cotone.
  5. Prestare attenzione alla temperatura della stanza: dovrebbe essere compresa tra i 18° e i 22°. Al di sotto potrebbe essere necessario vestire il neonato in modo più pesante.

 

Come vestire i neonati in estate

In estate è fondamentale un abbigliamento minimale per i neonati. Meno indumenti ci sono sulla pelle e maggiore comfort termico ci sarà. Per un neonato devono valere queste regole essenziali:

  • Meno è meglio. In estate è bene vestire i neonati con il minimo indispensabile: magliettine a maniche corte o senza maniche, pantaloncini corti di cotone, calzini leggeri. Troppi indumenti possono causare sudorazione e disagio.
  • Evitare tute e pigiamoni che trattengono il calore. Meglio optare per canottierine, magliettine e pantaloncini abbinati.
  • Scegliere tessuti naturali e traspiranti: cotone, lino e fibre naturali. Banditi plastiche e sintetici che non lasciano “respirare” la pelle.
  • Attenzione ai pannolini: possono causare irritazioni cutanee se rimangono bagnati troppo a lungo. Controllarli frequentemente e cambiarli non appena bagnati.
  • Proteggere sempre dal sole: applicare creme solari specifiche per neonati con elevato fattore di protezione. Coprire sempre la testa con un cappellino leggero e ampio.
  • Controllare spesso la temperatura corporea: la fronte e la nuca dei neonati devono rimanere fresche e asciutte. Se producono sudore, è il segno che hanno troppo caldo.
  • Tenere la stanza fresca: una temperatura compresa tra i 24°C e i 27°C è l’ideale per il comfort dei neonati d’estate.

 

Come vestire neonato  durante l’inverno

In inverno per vestire al meglio i neonati devono valere poche regole chiave:

  1. Utilizzare body, pigiamoni e sacchi nanna. Questi indumenti riscaldano e avvolgono il piccolo tenendolo al caldo. Meglio sceglierli in pile o lana.
  2. Giubbottini imbottiti. Sono molto utili da indossare sopra i pigiamini durante le uscite, quando si cambia il neonato o si fa una passeggiata all’aperto.
  3. Attenzione al viso. Anche se coperto, il viso del piccolo deve rimanere asciutto e non dovrebbe sudare troppo. Se succede, significa che ha troppe “barriere” contro il freddo.
  4. Ambienti caldi. La temperatura ideale in cameretta in inverno va dai 20 ai 22 gradi circa, sufficiente per il comfort del neonato.
  5. Controllare regolarmente. Nonostante i vestiti pesanti, bisogna sempre verificare le estremità del corpo come mani, piedi e viso per capire se il piccolo ha abbastanza caldo o necessita di ulteriori strati.
  6. Cura dei pannolini. Anche con l’utilizzo di creme idratanti, la pelle del neonato può seccarsi di più nei mesi freddi.

In definitiva, l’abbigliamento invernale per neonati dovrebbe essere caldo ma flessibile, pesante ma traspirante, a strati ma non eccessivo. La giusta dose di protezione termica permetterà al piccolo di stare al caldo senza sudare, preservando il suo benessere e la sua salute.

Impostazioni privacy