E’ arrivata l’estate, infine, e con l’estate le immancabili bolle africane, quelle masse d’aria bollente che arrivano direttamente dal deserto del Sahara. Si boccheggia, le temperature salgono notevolmente e si agogna dell’aria più fresca. Evadi verso mete fresche, talvolta anche decisamente fredde, le località in alta quota, vacanze alternative.

Le Vacanze in alta quota

Siamo fortunati, noi italiani, viviamo in un Paese che offre innumerevoli possibilità di vacanza, da splendide spiagge e mare cristallino a località collinari, rilassanti immersi nel verde, laghi, campagna ma anche montagne notevoli, le più alte d’Europa.

Se quello che cerchi è la fuga dalla città, dal caos e dall’inquinamento, contemporaneamente la fuga anche dal clima torrido della pianura, sono molte le possibilità di fare una vacanza in alta quota, alla ricerca del refrigerio. Te ne segnaliamo alcune.

La Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta è una Regione piccola il cui territorio è in assoluta prevalenza montuoso e ospita le più alte cime non solo d’Italia ma anche d’Europa. Le strutture ricettive per i turisti sono numerosissime e di alta qualità sebbene per tutte le tasche.

Il Monte Bianco

Il Monte Bianco è la più alta montagna d’Europa con i suoi 4810 metri ma non è facilmente accessibile. Occorre una buona preparazione fisica ed alpinistica, l’ossigeno a questa altezza si fa più rarefatto e la fatica si sente ancora di più.

Una moderna funivia porta i turisti in mezzo ai ghiacciai ma se non sei attrezzato non conviene avventurarsi sulla superficie ghiacciata. Il forte rischio è rappresentato dai crepacci, profonde fenditure del ghiaccio in cui è facile cadere anche perché spasso sono coperti da uno strato di neve, una vera trappola se non si sa come riconoscerli comunque.

A queste altezze è possibile sciare anche in piena estate e poi, alla sera, con le temperature che calano sensibilmente, un buon Caffè alla Valdostana non ti farà sentire il freddo. Freddo, si, perché a Courmayeur, ai piedi del Monte Bianco, la temperatura passa rapidamente dal calore della giornata fino anche a 7-8 gradi e anche meno.

Nella zona del Monte Bianco il tempo può cambiare radicalmente anche nel giro di poco tempo, passando dal sole accecante a possibili nevicate improvvise in quota, per cui occorre essere attrezzati e pronti a tutto.

Il Cervino e gruppo del Monte Rosa

Il Cervino si trova al fondo della Val Valtournenche dove si trova a circa 2000 metri Cervinia. Molte passeggiate sono godibili da questo punto ma se vuoi davvero il freddo devi salire ai 3500 metri del Plateau Rosà con una bella funivia. Qui ti si apre un mondo bianco, contornato da late cime oltre i 4000 metri e con la splendida veduta sul Cervino.

Anche in questo caso potrai praticare lo sci estivo ma esclusivamente sulle piste tracciate: avventurarti fuori pista può essere molto pericoloso, Analogamente non avventurarti sul ghiacciaio se non sei attrezzato e preparato tecnicamente, è pericoloso.

Gastronomia in Valle d’Aosta

Polenta concia, Carbonnade, Capriolo, la Valle d’Aosta è in grado di deliziare il palato e da non dimenticare formaggi rinomati, la famosa Fontina Valdostana, la Toma di Gressoney ma perché non andare a cercare i formaggi prodotti direttamente nei tanti alpeggi dai Valdostani: un gusto che avevi dimenticato.

Il Genepy è il liquore tipico Valdostano, fatto con l’erba di Genepy che cresce in questi luoghi. Importante è anche l’artigianato, soprattutto in legno: il 31 gennaio, a prescindere dal giorno della settimana si svolge la Fiera di Sant’Orso che riempie le strade di Aosta di artigiani che espongono le loro incredibili opere ma la fiera si replica, in versione ridotta, anche a ferragosto, un evento che merita certamente una visita.

Cerca, quindi la sistemazione turistica che ritieni migliore per te e la tua famiglia e fai una bella, fresca vacanza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here