Non sai come scegliere l’assicurazione auto migliore? In una polizza ci sono molteplici voci che inevitabilmente comporteranno ad un aumento o diminuzione del costo finale. Tra varie franchigie, massimali, clausole e premi è difficile fare una buona valutazione.

Cosa deve avere una buona assicurazione auto oltre al prezzo? Spesso l’errore più grande è soffermarsi al costo presentato nel preventivo, senza far caso a tutto il resto. In questa guida analizzeremo dettagliatamente ogni singola voce per comprendere la sua effettiva convenienza.

Cosa deve avere una buona assicurazione auto? 8 Fattori da valutare

Per scegliere l’assicurazione auto migliore dovrai attenzionare nei minimi dettagli ogni voce che ti verrà presentata nel preventivo. Noi abbiamo trovato 8 fattori che potrebbero influenzare la tua scelta:

  1. Premio: si tratta dall’importo da corrispondere alla società assicurativa, ma quest’ultimo non è un valore assoluto, infatti dovrai effettuare un confronto con clausole specifiche e massimali.
  2. Massimale: è quell’importo massimo che la compagnia assicurativa è disposta a dare come risarcimento in caso di sinistro. Se il danno dovesse eccedere il massimale, la differenza dovrà essere pagata da te assicurato. Più alto è il massimale, maggiori saranno le garanzie.
  3. Franchigia: è la parte parziale che l’assicurato dovrà pagare insieme alla società di assicurazioni, qualora dovesse avvenire un incidente.
  4. Franchigia assoluta: la maggior parte del danno da risarcire al danneggiato sarà a carico tuo assicurato. L’assicurazione interverrà in minor parte. Ipotizzando un danno da 1500€, tu sarai responsabile fino a 1000€, la società soltanto i restanti 500€.
  5. Franchigia relativa: viene imposta una soglia minima ed una massima. La parte più ridotta (per incidenti minimi), sarà completamente a carico di chi ha sottoscritto la polizza RCA auto. Mentre in caso di sinistri più grandi, l’intero importo sarà corrisposto dalla società assicurativa.

Nel tempo potresti valutare il noleggio di un buon usato, così da evitare tutte quelle pratiche e burocrazie legate al mantenimento di una vettura.

  1. Corresponsione della franchigia: durante la scelta dell’assicurazione auto, con questa opzione la compagnia con la quale hai sottoscritto la polizza RCA, anticiperà l’intero importo da corrispondere dal danneggiato. Successivamente, ti chiederà appunto, di “corrispondere” parte della franchigia come da contratto.
  2. Garanzie aggiuntive: riguarda parte delle estensioni previo pagamento aggiuntivo, per una maggior tutela. Ad esempio la Kasko, danni per furto e incendio, protezione contro la rottura dei cristalli dell’automobile o per danneggiamenti arrecati da agenti atmosferici e naturali e così via.
  3. Rivalsa ed esclusione: è una clausola particolare in cui tu contraente, dichiari di essere a conoscenza di non essere completamente coperto o addirittura escluso, da un eventuale risarcimento da parte della società assicurativa in caso di danni da incidente. Generalmente le compagnie si rivalgono totalmente su te, soprattutto qualora avessi effettuato un sinistro sotto effetto di sostanze alcoliche o stupefacenti o ancora se il guidatore non fosse nella lista degli assicurati coperti.
  4. Conducenti: l’ultimo aspetto per scegliere una buona assicurazione riguarda chi inserire come guidatore nella polizza. Il costo della RCA auto aumenterebbe qualora aggiungessi guidatori non esperti, come ad esempio un neofita.

Costo medio della polizza RCA auto per ogni regione di Italia

Durante la scelta della miglior assicurazione RCA auto dovrai stare attento ai siti fatti ad HOC da false concessionarie assicurative che proporranno preventivi a prezzi ridicoli soltanto per raggirare il potenziale contraente.

Per aiutarti nella scelta dopo aver elencato i fattori da tenere in considerazione, ecco i costi riassuntivi e in media, per ogni regione di Italia.

RCA Auto per regione di Italia Costo medio assicurazione auto (base)
Abruzzo 471 euro
Basilicata 370 euro
Campania 864 euro
Emilia-Romagna 426 euro
Friuli-Venezia Giulia 322 euro
Lazio 532 euro
Liguria 491 euro
Lombardia 357 euro
Marche 483 euro
Molise 418 euro
Piemonte 446 euro
Puglia 514 euro
Sardegna 401 euro
Sicilia 516 euro
Toscana 530 euro
Trentino-Alto Adige 324 euro
Umbria 436 euro
Valle d’Aosta 403 euro
Veneto 390 euro

Adesso hai le idee più chiare su come scegliere l’assicurazione auto migliore anche online? Per qualsiasi dubbio potrai commentare questa guida e saremo lieti di risponderti nel minor tempo possibile.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here