La piattaforma YouTube è uno strumento alla portata di tutti, che detiene il primato per utilizzo e fama. Sicuramente si distingue per il fatto che si basi soltanto sui video, ma soprattutto si distingue perché ultimamente è diventato uno strumento efficace per raggiungere guadagni.

Per quanto il mondo dei video faccia gola un po’ a tutti, in particolare per i guadagni che consente di raggiungere, non è certo un gioco da ragazzi diventare YouTuber. Consono dei passi da compiere, in modo attento e minuzioso, onde evitare di incorrere in spiacevoli errori.

Come si apre un canale YouTube

Un primo approccio al mondo YouTube comporta necessariamente l’apertura di un canale. Essendo la piattaforma video di proprietà Google, per aprire un canale bisogna avere un profilo GMAIL (alias un account google). A questo punto bisogna aprire la pagina YouTube e accedere con il proprio account Google. Dopodiché va aggiunta una foto del profilo e una di copertina. Consigliamo di puntare molto sulle immagini, perché saranno il nostro biglietto da visita per raggiungere i consensi degli utenti. Motivo per cui dovrebbero esse essere pertinenti all’oggetto di chi tratteremo ( o all’argomento) e avere un “qualcosa in più” rispetto ad altri video del medesimo argomento. Il canale sarà pronto all’uso soltanto dopo aver descritto brevemente il tema di cui tratteremo, scrivendo senza formalità, e con un linguaggio semplice diretto, che arrivi al cuore del pubblico.

Ideare e costruite i video su YouTube

Chi vuole diventare YouTuber deve avere già le idee chiare su cosa pubblicare nel proprio canale. Una volta stabilito su cosa puntare, possiamo passare a produrre dei video interessanti (ad esempio, tra gli argomenti più gettonati ci sono videogame e make-up).

Al di là dell’argomento che decideremo di trattare, è importante costruire dei video professionali, che pongano l’attenzione su montaggio e fotografia: sono questi due requisiti fondamentali per far si che i nostri contenuti diventano virali. Se i video saranno all’altezza delle aspettative degli utenti, riusciremo a dare un indirizzo preciso ai video. Come aumentare visite sui video YouTube non sarà un problema se il nostro canale pullulerà di materiale ad hoc per la tematica trattata.

Diventare YouTuber è una sfida che si può vincere, anche se bisogna avere pazienza, e soprattutto bisogna essere consapevoli che all’inizio le cose andranno molto a rilento. Per questo, magari, per un lavoro fatto meglio, ci si dovrebbe dell’aiuto degli esperti che ci possano aiutare a gestire l’aspetto tecnico comunicativo del nostro lavoro.

Come aumentare iscritti e visualizzazioni

La qualità e la quantità di un video sono due fattori fondamentali per la riuscita del nostro lavoro, ma ciò che davvero contribuisce a farci avere successo è dato dal numero di iscritti e visualizzazioni. YouTube, infatti, essendo la piattaforma più gettonata tra i giovani, viene visitata milioni di volte al giorno. Vengono cioè visualizzati enormi quantità di video, il che dovrebbe favorire il nostro lavoro. Ovviamente per far sì che le visite aumentino, dobbiamo puntare a sbaragliare la concorrenza, con contenuti ad hoc, freschi e innovativi, che possano girare di bocca in bocca tra tutti.

Ciò che proponiamo al nostro pubblico deve essere originale, unico nel suo genere e utile a rispondere alle domande del nostro pubblico. Fare la differenza sarà un buon inizio per essere preferiti ad altri YouTuber.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here