Lite tra Massimiliano Allegri e i vigili urbani: cellulare alla guida e senza patente

359
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Nel giorno della firma del prolungamento del contratto come allenatore della Juventus fino al 2019, si è appreso oggi che Massimiliano Allegri è stato protagonista di uno spiacevole episodio successo il 25 maggio scorso.

Il tecnico bianconero, infatti, è stato fermato, mentre era in auto, da una pattuglia della Polizia Municipale di Torino: Allegri stava parlando al cellulare.

L’allenatore di Livorno avrebbe pagato una multa di ‘appena’ 100 euro e qualche punto in meno se – come racconta LaStampa.it – non avesse deciso di inveire contro i vigili urbani a tal punto da essere ipotizzato un profilo di oltraggio.

Durante il litigio, avvenuto in via Cavour, gli agenti della Polizia Municipale hanno chiamato i superiori per informarli di quanto stava accadendo.

Inoltre, secondo la ricostruzione dei vigili (apostrofati due volte come “falliti“), Allegri non avrebbe avuto con sé neanche la patente.

Curioso sottolineare, infine, che gli agenti presi di mira dal tecnico toscano facciano parte della ‘scorta’ all’autobus della Juventus nel tragitto che porta la squadra allo stadio.

Cosa ne pensi? Lascia un commento